Il Parroco – Cattedrale Maria SS. Assunta Nardò

Il Parroco

don-giuliano-santantonioMons. Giuliano Santantonio

Nato a Racale (LE) l’1 gennaio 1955 da Pasquale e Antonia Francioso. Dopo aver frequentato la Scuola Media e il Ginnasio presso il Seminario Diocesano di Nardò e il Liceo Classico presso il Pontificio Seminario Regionale Liceale di Taranto, dove ha conseguito la maturità classica, ha effettuato gli studi filosofico-teologici nel Pontificio Seminario Regionale Teologico Pio XI di Molfetta.

E’ stato ordinato presbitero il 7 ottobre 1978.

Insegnante di Religione nelle Scuole Medie dal 1978 al 1991, per tre anni ha svolto il ministero di vicario parrocchiale nella Parrocchia di S.Giorgio Martire in Racale, diventandone parroco il 5 ottobre 1981.

Dal 15 agosto 1991 al 30 giugno 1999 ha ricoperto l’ufficio di rettore del Seminario Diocesano di Nardò e rettore della Chiesa di S.Domenico in Nardò, diventando l’11 giugno 1999 parroco della Parrocchia della B.V.M.del Rosario in Melissano e il 3 luglio 2001 anche Amministratore Parrocchiale della Parrocchia di Gesù Redentore in Melissano.

Dal 1979 al 1981 è stato vice-assistente diocesano dell’Azione Cattolica Ragazzi.

Dal 1981 al 1991 è stato membro del Consiglio di Amministrazione di due IPAB di Racale, ricoprendone per qualche tempo anche la carica di presidente.

Dal 1982 per quindici anni è stato direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano, realizzando e pubblicando il Proprio Diocesano della Diocesi di Nardò-Gallipoli.

Nel 1986 è stato nominato dal Consiglio Comunale di Racale Presidente della Commissione per i Servizi Sociali, ricoprendo la carica fino al 1991.

Dal 1993 è Presidente della Commissione Diocesana per l’Arte sacra e i Beni Culturali.

Dal 1994 è direttore del Museo Diocesano.

Dal 21 luglio 1995 all’ottobre 2014 è stato direttore dell’Ufficio Diocesano per i Ministeri Laicali.

Dal 1996 al 2001 è stato Delegato vescovile per il Diaconato permanente, diventando membro della Commissione per il Diaconato Permanente nel 2016.

Dal 1985 al 2014 è stato membro del Consiglio Presbiterale e Pastorale diocesani, membro del Collegio dei Consultori dal 1999 al 2001.

Il 26 giugno 2001 è stato nominato Vicario episcopale per i Beni Culturali, mantenendo la carica fino all’ottobre del 2014.

Insegna Liturgia presso la Scuola Diocesana di Formazione Teologica.

Dal 23 dicembre 2002 fino al 2013 è stato membro del Collegio dei revisori dei conti dell’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero.

E’ stato membro della Commissione diocesana per il Giubileo del 2000, nella quale ha coordinato la sezione “Eventi culturali”, collaborando alla pubblicazione della Guida Giubilare.

Il 18 marzo 2008 è stato investito dell’onorificenza di Cappellano d’onore di Sua Santità.

Dal 2009 al 2012 è stato membro della Commissione Presbiterale Regionale.

Dal 1 luglio 2009 è parroco della Cattedrale di Nardò e dal         Arciprete del Capitolo Cattedrale. Dal 21 maggio 2010 è anche direttore dell’Ufficio Diocesano per i Beni Culturali e direttore dell’Archivio Storico Diocesano e della Biblioteca Diocesana “A. Sanfelice” di Nardò.

Dal 2012 al 2016 è stato membro della Commissione arbitrale per i trasferimenti dei parroci.

Dal 2015 è membro del Consiglio della Fondazione “Vernaleone” di Nardò.

Il 7 settembre 2016 è stato eletto membro della Consulta Regionale per i BBCC in rappresentanza dei Musei Ecclesiastici.

Nel 1983 ha pubblicato insieme ad Antonio Serio uno studio storico su Racale: Racale. Note di storia e di costume , Galatina, 1983. Altre pubblicazioni:

  • La Confraternita dell’Immacolata di Racale , Taviano, 1991;
  • La Chiesa Parrocchiale della B.V.M.Addolorata in Racale, in “Bollettino Ufficiale della Diocesi di Nardò-Gallipoli”, 1997, n.3;
  • Gli Ori di S.Antonio, Taviano, 2007;
  • Ecclesia Mater. La fabbrica della Cattedrale di Nardò attraverso gli atti delle visite pastorali, Galatina, 2013
  • Neritinae Sedis. Atti del Convegno di Studio in occasione del VI Centenario della Cattedrale (31 maggio-1 giugno 2013), (a cura di Giuliano Santantonio e Mario Spedicato), Galatina, 2014