Storia della Parrocchia – Cattedrale Maria SS. Assunta Nardò

La storia della Parrocchia di Maria SS.Assunta coincide in buona misura con quella della Basilica Cattedrale, in cui ha da sempre la sua sede. La sua esistenza è ab immemorabili. Nella organizzazione diocesana rappresenta la più antica chiesa in cui si amministrano i sacramenti e che costituisce il centro nevralgico del territorio che ad essa fa riferimento.

Nei secc. XI-XIII la cura pastorale della parrocchia era assicurata da un collegio di presbiteri secolari, che operava in forma solidale all’interno di un Capitolo Cattedrale che comprendeva per metà dei suoi membri anche i monaci benedettini dell’attiguo Monastero di S.Maria de Nerito. All’interno di tale Capitolo è attestata già dal sec. XIII la diversificazione dei ruoli, con delle “dignità” che avevano la precedenza sugli altri capitolari. Tra queste vi erano due arcipreti, uno di rito latino detto “maggiore” e l’altro di rito greco detto “minore”. Con l’erezione della Diocesi nel 1413 scompare l’ufficio dell’arciprete minore, e rimane solo l’arciprete di rito latino, che costituisce dapprima la quarta dignità del Capitolo (le altre in ordine erano: l’arcidiacono, il preposito e il cantore) e poi diventa la quinta dopo l’istituzione del “tesoriere”, avvenuta nel corso del sec. XVI.

Nel 1577 il vescovo Cesare Bovio, in applicazione delle disposizioni del Concilio di Trento, obbliga l’arciprete ad assumere in prima persona la cura pastorale della Parrocchia, sottraendola al Capitolo, per cui da quel momento inizia la serie degli arcipreti-parroci.

La Parrocchia è rimasta indivisa fino al 25 marzo 1911, quando il vescovo Nicola Giannattasio eresse la seconda Parrocchia della Città nella Chiesa della B.V.Maria del Carmelo, smembrandone il territorio nel 1915. Sempre a partire dal 1915 fu costituita una vicaria curata nella Chiesa di S.Francesco da Paola, eretta a Parrocchia il 30 novembre 1930 dal vescovo Gaetano Muller. Il 27 maggio 1965 il vescovo Antonio Rosario Mennonna smembrò ulteriormente il territorio della Parrocchia della Cattedrale per erigere la Parrocchia di S.Gerardo Maiella. Dal 1 luglio 2011 il vescovo Domenico Caliandro ha soppresso la Parrocchia della B.V.Maria del Carmelo, accorpando parte del suo territorio alla Parrocchia di Maria SS.Assunta e parte alla Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù.

Nella sua conformazione attuale la Parrocchia di Maria SS.Assunta comprende una popolazione che si aggira intorno ai 4.000 abitanti.